Wilton Knight padre adottivo di Michael Knight della serie tv Supercar

   Chi è Wilton Knight?



Wilton Knight Ŕ il ricco proprietario ed ideatore della Fondazione per il rispetto della Legge, l'associazione per la quale lavora Michael e che inoltre ha finanziato e progettato Kitt.

L'obbiettivo di Wilton Knight Ŕ di combattere criminali come Tonya (la "cattiva" che si vede nel pilot della serie e che quasi uccide Michael) che violano la legge commettendo reati.

Wilton Knight fu il primo a soccorrere Michael Long appena colpito dalla pallottola e grazie al suo tempestivo intervento gli salv˛ la vita, ma Wilton lo scelse come "braccio" della Fondazione ben prima di questo avvenimento perchŔ Michael era un poliziotto con sani principi e tutto d'un pezzo.

Wilton diede a Michael un nuovo volto, una nuova identitÓ, ma soprattutto il Knight Industry Two Thousand, un'auto futuristica che lo avrebbe aiutato a combattere i criminali.



L'ideatore della Fondazionde Wilton Knight pronunci˛ la fase pi¨ famosa della serie televisiva Supercar: "One man can make a difference" (tradotta in italiano: "un uomo pu˛ fare la differenza" riferita a Michael) e la pronunci˛ proprio sul letto di morte (avvenuta nel nel pilot della serie ad 81 anni).

Wilton Knight lasci˛ tutto (ereditÓ e Fondazione) a Michael e Devon con la promessa che avrebbero portato avanti gli ideali di giustizia e legalitÓ per i quali aveva combattutto tutta una vita.

Wilton, dal suo matrimonio con la ex-moglie Elizabeth, aveva avuto un figlio di nome Garthe (il gemello cattivo di Michael Knight ripudiato e rinchiuso con l'accusa di tre omicidi in una prigione africana) e una figlia di nome Jennifer.

Fu proprio Wilton a volere Supercar, ma il primo tentativo di creare una macchina futuristica and˛ male in quanto Karr (Knight Automa Radio Ragionante, la prima versione cattiva di Kitt) non aveva come prioritÓ la protezione della vita umana. Poi ordin˛ a Devon di costruire questa auto strabiliante e ci riuscý con Kitt.



Torna alla sezione Faq >>